Come scegliere gli oli essenziali

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedintumblrmail

oli essenzialiGli oli essenziali racchiudono la parte più attiva di molti elementi naturali e sono un concentrato davvero prezioso per la bellezza. Ma come sceglierli?

Usarli e come entrare in un giardino profumato che regala benessere e relax.

Alcuni in particolare sono di grande aiuto quando si tratta di risvegliare la bellezza del corpo.

Vediamo come sceglierli secondo le nostre esigenze:

  • L’olio essenziale di rosa per esempio, rende la pelle tonica e vellutata.
  • Se il problema sono invece i foruncoletti sulla schiena o sul décolleté, validissimo è l’olio essenziale di lavanda.
  • L’olio essenziale di salvia ha proprietà tonificanti, mentre quello al rosmarino svolge un’ azione rassodante sui tessuti.
  •  Olio essenziale di ylang-ylang che ha la proprietà di cancellare rapidamente stress e stanchezza, ricordiamo che è un fiore orientale dal profumo intenso e sensuale.

Come usare al meglio questi prodotti per sfruttarne le proprietà?

Un sistema molto pratico consiste nell’aggiungerli all’acqua del bagno: ne bastano dieci gocce; alcuni oli come quello di lavanda, invece si possono applicare direttamente sulla pelle.

Ricordiamo inoltre che l’olio di rosa, oltre che nel bagno, può essere usato mescolato all’olio di germe di grano o di mandorle dolci per rendere morbida la pelle e prevenire l’invecchiamento.

E se non abbiamo la vasca? Basterà applicarli sulla pelle umida, fare un massaggio e finire con una doccia fresca.

Dove si trovano?

Anche se non vi è mai capitato di vederli nei vari centri commerciali reperirli è molto semplice in quanto possiamo acquistarli in tutte le erboristerie o le parafarmacie  al prezzo di circa 10 euro, anche se a volte è possibile trovarli online ad un costo più basso

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedintumblrmail