Perdite bianche vaginali

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedintumblrmail

Le perdite vaginali  bianche sono del tutto normali, un fenomeno fisiologico che si manifesta in diversi periodi della vita di una donna. la loro funzione è quella di proteggere l’utero da eventuali infezioni o irritazioni.

donna ventreMa quando bisogna approfondire? 

La prima regola da seguire è un’accurata igiene intima, usando dei saponi delicati, in grado di rispettare il pH acido della vagina, occorre inoltre asciugarsi bene, partendo dalla vagina verso la zona anale, per non contaminare i genitali con eventuali batteri fecali.

Queste perdite normalmente appaiono bianche, tuttavia alcune volte si presentano maleodoranti, schiumose o rosse ma vediamo nel dettaglio come comportarsi:

  • Se si presentano bianche, schiumose e maleodoranti: Le cause sono da collegare alla Gardnerella, un germe che vive in vagina , ma che a volte può diventare fastidioso,alterando la normale composizione della flora batterica, presente in vagina. I sintomi oltre alle perdite vaginali sono delineati da un’irritazione nella regione vulvare. In questi casi occorre consultare il vostro ginecologo.
  • Se si presentano bianche, di aspetto simile a ricotta: Responsabile del disturbo può essere la Candida, i sintomi sono delineati da un forte prurito e bruciare mentre si urina, in questi casi consultate il vostro ginecologo che sicuramente vi consiglierà un trattamento antimicotico.
  • In gravidanza: Durante la gravidanza si può verificare un normale aumento delle  secrezioni vaginali, dovuto a una maggiore produzione di ormoni. Nel corso dei nove mesi, oltre ad aumentare di quantità, a volte possono cambiare anche di consistenza, diventando più dense o biancastre.
  • Quando si presentano rosse tra una mestruazione e l’altra: Le cause sono da collegare alla presenza di polipi o da fibromi dell’utero, la durata e la quantità delle perdite di sangue può essere variabile ed è meglio rivolgersi subito al ginecologo di fiducia.
  • Quando si presentano rosse dopo un rapporto sessuale: Possono essere causate dalla presenza di ectropion ( la cosiddetta piaghetta), si presentano di colore rosso vivo o scuro, di quantità differente. Anche in questo caso è meglio parlarne con il proprio ginecologo.
Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedintumblrmail