Come togliere le macchie

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedintumblrmail

bucatoLe macchie sono da sempre considerate da noi donne delle nemiche del bucato.

Il più delle volte se la macchia non è troppo secca, va via con un semplice lavaggio, o con una soluzione prelavaggio.

Tuttavia non sempre è così semplice  in quanto giocano diverse componenti quali il tessuto e il tipo di macchia, per tanto in questo articolo vogliamo elencarvi i rimedi più efficaci per togliere le macchie più frequenti.

Vediamo quindi come togliere le macchie di:

  • Aceto: Tamponare con acqua fredda, aggiungete qualche goccia di ammoniaca, poi risciacquate.
  • Burro:  Assorbire prima l’unto con carta assorbente, poi cospargere con talco e spazzolare.
  • Caffè:  Se la macchia è fresca, usare acqua minerale, altrimenti passare un pò di glicerina poi acqua e poi un pò di ammoniaca.
  • Cera: Lasciate che si asciughino, grattatele e poi lavare con acqua e sapone.
  • Cioccolato:  Acqua e ammoniaca, oppure provare con un pò di succo di limone, oppure fate bollire una manciata di foglie di edera, filtrate il bollito e utilizzatelo per sciacquare la macchia.
  • Cipria: Spazzolare quindi tamponate le tracce rimanenti con benzina.
  • Catrame: Sciogliere prima la macchia con olio o burro, poi smacchiare con benzina .
  • Colla: Bagnate con acqua fredda, raschiare la parte eccedente con una lama e tamponare.
  • Erba: Strofinare con una miscela formata per tre parti da acqua tiepida, due di alcool e una di ammoniaca.
  • Fango: Lasciate seccare la macchia, spazzolate e poi rimuovere la macchia con acqua e aceto.
  • Frutta: Se la macchia è fresca, passare sopra un cubetto di ghiaccio poi lavare normalmente. Altrimenti strofinare con un batuffolo di cotone imbevuto di latte caldo o limone se si tratta di lana, sciacquando poi con acqua fredda. Per il cotone utilizzate o qualche goccia di ammoniaca  o di acqua ossigenata, diluita in acqua fredda poi lavate.
  • Fondotinta:Lasciare in ammollo cinque minuti con acqua e ammoniaca, quindi lavare.
  • Gomma da masticare: Mettere il tessuto in freezer, quando il tessuto è ben indurito, grattate via la gomma.
  • Inchiostro, biro: Immergete il lembo macchiato nel latte tiepido.
  • Lucido da scarpe: Strofinare i segni con benzina poi lavate.
  • Muffa: Cospargere la macchia con il sale poi tamponate con il succo del limone.
  • Profumo: sciacquare immediatamente, le macchie già asciutte possono essere ammorbidite con acqua e glicerina, prima del lavaggio.
  • Rossetto: Su lana e seta usate un batuffolo di cotone imbevuto di acetone; su lino e velluto strofinate con un batuffolo imbevuto di etere etilico. Il cotone si lava normalmente.
  • Ruggine: Sulla lana tamponate con acqua e ammoniaca poi sciacquate. Su seta e e cotone coprite con con succo di limone e sale fino, poi sciacquare con acqua fredda. Sul cotone si può strofinare con acqua e ammoniaca.
  • Sangue: Su lana e cotone tamponare con acqua fredda, ammoniaca e qualche goccia di acqua ossigenata a 12 volumi. su lino e sintetici usate acqua e sapone.
  • Sudore: Lavare con acqua e aceto.
  • Sugo: Tamponare con glicerina e risciacquate con acqua tiepida.
  • Tè: Tamponare con acqua e succo di limone poi risciacquate.
  • Tintura per capelli: bagnare la macchia con succo di limone, lasciare agire poi versare sopra del latte freddo lasciandolo agire un’ ora infine lavate.
  • Urina: preparate una soluzione con una parte di acqua ossigenata sei parti di acqua tiepida e una parte di ammoniaca.
  • Uniposca: Acqua e ammoniaca.
  • Uovo: Lavare con acqua fredda poco saponosa e aggiungere qualche goccia di ammoniaca.
  • Vernice: Tamponare con acquaragia poi lavate come al solito.
  • Vino: Per la lana: coprite la macchia con il sale fino poi tamponare con acqua ossigenata diluita con acqua normale; per la seta con acqua e aceto; per il cotone con il succo del limone caldo.
Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedintumblrmail