Salmone affumicato, quale scegliere e comprare

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedintumblrmail

Sempre più sulle nostre tavole è presente il salmone affumicato, diverse sono infatti le ricette che possiamo preparare, ed è semplicissimo da reperire basta recarci al supermercato. Ma quale scegliere e comprare? salmoneaffumicatoLe qualità di salmone affumicato possono essere molteplici e altrettanto si può dire delle sfumature del suo sapore, che possono variare dal mediocre al sublime, a seconda della zona di origine, del procedimento di affumicatura e delle tecniche di impacchettamento sottovuoto.

Sia il salmone norvegese che quello scozzese si contendono il privilegio di carni compatte e tenerissime; molto apprezzati sono anche i salmoni provenienti dall’Irlanda, Islanda e Alaska.

In questi ultimi decenni, come abbiamo precedentemente accennato in Italia il consumo del salmone affumicato è molto aumentato e sulla tavola nazionale è divenuto un temibile concorrente dei tradizionali affettati misti all’italiana.

Consigli per la scelta e l’acquisto

Quando si acquista un salmone bisogna ricordarsi sempre di valutarne la qualità; è importante quindi controllare il paese di origine, di importazione, verificare che il salmone abbia la carne rosa con una punta di giallo e non rossa, arancione o chiazzata.

Per essere sicuri della qualità non dobbiamo dimenticare di verificare la parte esterna che non deve trasudare liquido untuoso, ma tagliando le fette, esse devono risultare sufficientemente grasse e appena lucide.

Un accorgimento per comprare il salmone affumicato nelle sue condizioni ideali come compattezza e profumo, è quello di verificare il peso che per un salmone intero, dovrà essere tra un chilo e 300 grammi a un chilo e mezzo.

Come per il salmone crudo, anche nel salmone affumicato la parte migliore è quella centrale, mentre nella zona verso la coda, essendoci meno polpa, la carne risulta più asciutta e si avverte maggiormente la concentrazione di salatura e affumicatura.

Inoltre sono molto comode le buste di salmone affettato e conservato sottovuoto, ma poichè la qualità di questi prodotti non è molto elevata si prestano ad essere utilizzati per preparare sughi e salse.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedintumblrmail