Fiori secchi: come realizzarli

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedintumblrmail

fiori secchiLa realizzazione di fiori secchi consente di fermare il tempo sul ricordo di un momento e al tempo stesso tale tecnica ci permette di realizzare elementi di arredo come centrotavola, vassoi o quadretti.

Esistono diversi modi per essiccare e fare i fiori secchi, quelli più semplici da lavorare  sono quelli delicati e sottili.

Vediamo insieme come fare:

Come essiccare rose e fiori di campo

Per l’essiccazione di rose e fiori di campo occorre appenderli per il gambo a testa in giù, in un ambiente asciutto e buio.

Ogni due o tre giorni , occorre spruzzarli con della lacca per capelli, tenendo lo spruzzo a circa una ventina di centimetri dai petali, la lacca manterrà intatto il colore e la compattezza dei petali.

Tale processo di essiccazione potrebbe richiedere anche qualche settimana.

Come essiccare un singolo fiore

Prendiamo il fiore che vogliamo essiccare, disponiamolo su un foglio di carta assorbente da cucina, copriamolo con un altro foglio della stessa carta e poniamolo tra le pagine di un libro pesante, sopra il quale metteremo altri pesanti volumi.

Per essiccare i fiori con questo metodo occorrono circa due settimane durante la prima dobbiamo rinnovare la carta assorbente ogni due giorni e nella settimana successiva ogni tre; se trascorse le due settimane il fiore non è completamente essiccato continueremo a cambiare la carta fino all’essiccazione completa.

Ricordiamo che per evitare di macchiare il libro ponete dei fogli di giornale attorno alla carta assorbente.

I fiori secchi o artificiali possono essere utilizzati nella creazione di composizioni floreali, infilzandoli sulle spugne verdi, che verranno foderati con un rivestimento di muschio naturale e sintetico, la spugna può essere sostituita con del polistirolo.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedintumblrmail